facebook pixl

6 servizi che rendono unica la tua agenzia immobiliare

agenzia immobiliare

Ti stai chiedendo come differenziarti dalla maggior parte delle agenzie immobiliari? Oppure vuoi avviare una tua agenzia in franchising e desideri iniziare col piede giusto?

Se conosci il settore saprai già quanto sia importante porre al centro dell’attività l’attenzione verso il cliente e le sue esigenze, ma questo potrebbe non bastare per concludere un affare. Se fino a qualche anno fa promuovere un immobile con foto professionali era sufficiente per “attirare l’attenzione”, oggi l’agente immobiliare deve reinventarsi. 

Per aumentare le possibilità di profitto, è importante restare al passo con tutte le ultime novità del settore, per rendere l’esperienza dell’utente ancora più completa ed appagante

Pronto a scoprire i 6 servizi di cui un’agenzia immobiliare non dovrebbe fare a meno? Dalle innovazioni digitali agli ultimi trend dell’interior design, ecco come rendere competitiva la tua agenzia immobiliare. 

Leggi anche – 5 Vantaggi di aprire un’agenzia immobiliare in franchising che non ti aspetti

1. Planimetrie arredate

Soprattutto quando si ha a che fare con immobili datati, è facile incappare in planimetrie illeggibili anche per un impiegato del catasto. Planimetrie che non danno un’idea degli spazi, della dimensione e della disposizione degli ambienti, soprattutto ad un utente non abituato a “leggere” un elaborato grafico.

Dare un’idea delle proporzioni attraverso l’inserimento di elementi di arredo come letti, poltrone e tavoli, aiuta a rendere familiare l’ambiente prima ancora che la persona interessata possa vederlo di persona. Per questo, fornire planimetrie aggiornate può senz’altro facilitare il processo di vendita di un immobile.

2. Fotografie panoramiche a 360°

Le fotografie a 360° sono ormai irrinunciabili negli annunci immobiliari. Le evoluzioni della fotografia permettono di poter fruire di una visione tridimensionale degli spazi, semplicemente stando seduti su una poltrona, con pochi clic. Un servizio semplice, immediato e alla portata di tutti: non è necessario scaricare alcun applicativo specifico, perché basta un link caricato sull’annuncio affinché il cliente possa “camminare” nell’abitazione di suo interesse. 

Il realismo è estremamente sorprendente se si ricorre a fotografie di alta qualità ed è facile cogliere con precisione le dimensioni e l’aspetto della casa, ma anche la distribuzione degli spazi. Un altro vantaggio delle foto panoramiche? Permettono di effettuare una prima scrematura non solo al cliente, ma anche all’agente immobiliare. Un vero e proprio “filtro” che farà risparmiare molto tempo ed energie a entrambe le parti. 

3. Realtà virtuale in tempo reale

L’innovazione digitale sta rivoluzionando anche il settore immobiliare, aprendo nuove opportunità per agenti immobiliari, broker, venditori e acquirenti. Non sorprende che la realtà virtuale abbia preso piede anche in questo mondo, permettendo tour virtuali di immobili in vendita o in procinto di essere ristrutturati.

In particolare, la realtà aumentata si dimostra molto utile per mostrare ai clienti come un immobile potrebbe apparire in futuro in base alle loro richieste. I progetti architettonici e le planimetrie possono essere trasformati in progetti realistici interattivi in 3D con la tecnologia AR. Ma si può anche progettare da zero un immobile e vederlo in 3D tramite  delle immagini generate al computer (CGI), oppure arredare un immobile vuoto.

Così facendo, sarà molto più facile per i clienti immaginare come saranno gli spazi una volta arredati, inserendo anche tutte le funzionalità di cui hanno bisogno per decidere se acquistare o meno. 

14. Visite a distanza

Il distanziamento sociale dovuto alla pandemia ha aperto molte nuove opportunità anche nel settore immobiliare. È il caso delle visite immobiliare a distanza, che continuano ad essere una soluzione molto richiesta e per un buon motivo: la comodità. Chi è alla ricerca di una casa spesso deve barcamenarsi tra impegni di lavoro, disponibilità del proprietario per le visite e una ricca agenda di appuntamenti immobiliari. Con la conseguenza che una visita può slittare di settimane.

Per semplificare la visita al cliente (ed evitare di perdere un potenziale acquirente), l’ideale è offrire un servizio di “visite live” ovvero dei virtual tour animati che permettono di vedere gli stessi dettagli di una visita dal vivo, sempre con la guida di un consulente immobiliare. Chiaramente si tratta di un servizio aggiuntivo, che non sostituisce il sopralluogo vero e proprio, ma che può migliorare l’esperienza finale del cliente. 

5. Home Staging

Ci sono poche persone in grado di visualizzare qualcosa che non c’è. E questo è tanto più difficile negli appartamenti inabitati, sprovvisti di qualsiasi complemento d’arredo ed elemento decorativo. Non è un aspetto da sottovalutare: se un immobile ha molti punti di forza ma è totalmente vuoto, oppure non viene presentato in maniera adeguata, in pochi riusciranno ad apprezzarlo per le sue potenzialità future. 

Dunque, come abbellire e valorizzare un immobile in vendita? Con l’Home Staging, un’arte in grado di rendere qualsiasi immobile istantaneamente più attraente. L’Home Staging comprende una serie di interventi volti a valorizzare un immobile, tra cui il ricorso a mobili realistici in cartone e a strategie di interior design. Con questo allestimento professionale mirato, la casa può presentarsi con il suo miglior vestito, e sarà facile evidenziarne i pregi e le potenzialità.

In questo modo, l’agenzia può distinguersi sul mercato, massimizzando i profitti e i tempi di vendita

6. Progetti di interior design

Soprattutto negli immobili con una planimetria datata, molto spesso la distribuzione degli spazi non riflette le moderne esigenze di vivibilità della casa. Se prima ogni stanza era adibita ad una funzione specifica, oggi si preferiscono piante aperte e spazi flessibili, come nel caso degli open space. Ma, anche qui, non è facile riuscire ad immaginare il potenziale di un immobile con una diversa configurazione.

Per questo, offrire al cliente un progetto di interior design gli permette di comprendere al meglio gli spazi e le reali opportunità offerte dall’immobile. Ma è anche un modo per comprendere i costi di ristrutturazione e valutare se l’immobile corrisponde alle disponibilità economiche del cliente. Un progetto architettonico corredato di soluzioni d’arredo è il miglior modo per dare concretezza a un potenziale acquirente, che potrà verificare le sue esigenze in base a un progetto reale, e non a ipotesi immaginarie. 

Un’agenzia immobiliare che vuole restare al passo coi tempi non può trascurare le opportunità offerte dalle innovazioni del settore. In CENTURY 21 crediamo fermamente in questo principio, per questo le nostre agenzie guardano costantemente al futuro, offrendo all’utente servizi a tutto tondo e lasciando all’imprenditore la possibilità di poter personalizzare il suo business model.

Scopri le possibilità per chi vuole reinventarsi nel settore immobiliare con un brand affermato e consolidato nel mondo come CENTURY 21. CONTATTACI PER DIVENTARE BROKER CENTURY 21.

Lascia un commento